L’idea arrivò quasi per caso.
Modestamente, come tutte le buone idee. Nei giorni precedenti a scrittorincittà 2012, la manifestazione letteraria che ogni anno a novembre invade la città di Cuneo, parlando al telefono con Luigi Dal Cin ci rendemmo conto di come, dopo mesi dal tragico terremoto dell’Emilia, i riflettori si fossero spenti e le persone si sentissero quasi abbandonate nel loro faticoso compito di ricostruire e ricominciare.

Per rimanere coerenti con l’ambito in cui lavoriamo, la scrittura, ci venne subito voglia di provare a inventarci un progetto che attraverso le parole e la fantasia potesse servire ai bambini a tirar fuori le emozioni, a guardarle in faccia e a passarci oltre.

Aggiungere gli altri tasselli a questo punto di partenza è stato davvero un gioco da ragazzi.

Abbiamo coinvolto alcuni bambini cuneesi e creato una sorta di gemellaggio via web con i loro “colleghi” di Ferrara, ci siamo ricordati del gioco del “palleggio di parole” che si fa in macchina nei viaggi lunghi per passare il tempo (io invento una storia, poi va avanti lui, poi lei e così via fino ad avere una lunga trama e, ovviamente, una fine); poi abbiamo provato, trattandosi di palleggio, a chiedere una mano operativa alla mitica squadra cuneese di pallavolo Bre Banca Lannutti.

Il risultato?

93 bambini che per ben 4 mesi hanno scatenato la fantasia per scrivere la storia seguendo la traccia ideata da Luigi Dal Cin e che si sono tenuti in costante relazione telematica

8 insegnanti che con grande pazienza li hanno seguiti

1 illustratrice che con entusiasmo ha messo a disposizione la sua abile mano

1 staff editoriale che ha lavorato con grande entusiasmo, dedizione e creatività

e infine…

L’opera letteraria! Qui puoi vederne il primo capitolo:

 

Il progetto è stato voluto e coordinato dalla associazione culturale Più Eventi

e dalla Bbox srl, Cuneo.

Con la collaborazione operativa di Bre Banca Lannutti Volley

e festival letterario Scrittorincittà, Cuneo.

Con il contributo di Rotary Club Cuneo.

I proventi dalla vendita del libro saranno devoluti dalla associazione Più Eventi in favore di interventi di solidarietà e sostegno alle scuole emiliane colpite dal sisma.

Tutti i dettagli e gli aggiornamenti nelle news.