I protagonisti

foto-tessera-del-dragoLUIè una bestia spaventosa, enorme, forte, con una testa gigantesca e una grande bocca con denti affilati. Il fumo grigio che esce dalle narici ad ogni sbuffo di respiro e la pelle e viscida e ricoperta di una sostanza gelatinosa verdastra

Ecco il drago. Bleach!

Un drago che vive sepolto da anni in una caverna e che, nel sonno profondo del suo primitivo letargo, sogna una piccola bambina.
Un giorno il drago si risveglia agitato: vuole uscire perché ha fame!!
e mentre cerca di aprirsi un varco si muove e i suoi movimenti bruschi scatenano, in superficie, un terribile terremoto. Ma poi…
Beh, per sapere il seguito della storia dovete assolutamente leggere il libro…
Però intanto se guardate bene il suo ritratto, vi renderete conto che in realtà non è una bestia feroce come sembra (ma tutti i draghi per definizione devono sembrare mostruosi no?).
In realtà è un bestiolone buono che ha solo tanta voglia di coccole!

pagina-5-colore-mod

foto-tessera-bimbaLEI è una dolce bambina un poco birbetta. Si chiama Gemma, adora dormire al mattino: porta leggings neri e vestito verde, ha una bella chioma di riccioli rossi assai ribelli, che la fanno assomigliare ad un leoncino, e quando si guarda allo specchio si diverte a fare le boccacce.

Mangia un sacco di panini con la marmellata, di qualsiasi frutto, supera con facilità le verifiche di matematica ed ha un sacco di amiche con le quali chiacchera nell’intervallo (e a volte anche durante le lezioni, ma…ssst!) e si scambia la merenda.
Gemma va a scuola in bici, ovviamente, perché Ferrara, si sa, è la città delle biciclette.
Gemma di notte, come tutti, d’altronde, sogna…ma sogna LUI, il drago!
Gemma ha paura, e quando si sveglia sente il bisogno di correre dalle sue amiche per raccontare.
Ma il racconto del sogno viene bruscamente interrotto da un boato tremendo, dalla terra che per interminabili secondi trema e provoca distruzione: il terremoto.
Lei è una bambina coraggiosa. Certo quando le scosse arrivano si nasconde sotto il banco e cerca disperata la mano di maestre e compagni per scappare fuori più in fretta possibile.
Ma quando il drago la chiama in sogno Gemma non si tira indietro. Anzi: raccoglie tutta la sua grinta e gli si avvicina per cantargli una ninna nanna e farlo addormentare così da calmare quei bruschi movimenti che causano le scosse sismiche. Chissà se ci riuscirà…

pagina-8-colore_bak-bis

Lei rappresenta tutte le piccole Gemma e i tanti bambini hanno vissuto il tragico terremoto che ha colpito l’Emilia nel maggio 2012.
Lei rappresenta la voglia di andare avanti e farsi coraggio ma anche l’impegno a prendersi cura della terra affinché sia clemente.